Rinoplastica Aperta (Tecnica Open)

La rinoplastica oggi viene in molti casi eseguita scoprendo le cartilagini della punta. Si deve fare una piccola incisione alla base della columella nell’angolo tra il naso ed il labbro. Resterà poi un segno impercettibile.

naso-lungo-pre-4 naso-lungo-post-4

rinoplastica-aperta-prima rinoplastica-aperta-dopo

Si può così sollevare la pelle e vedere meglio le strutture che dobbiamo modellare.

Mentre negli U.S.A. questa metodica è usata in quasi tutte le rinoplastiche in Europa essa viene usata solo in casi selezionati.

Noi riserviamo la tecnica open (rinoplastica aperta) solo a quei casi in cui la punta del naso abbia dei problemi particolari, cioè solo quando rifare il naso è più complicato.

In linea di massima quando la punta del naso è deformata perchè troppo larga, troppo stretta, quando è storta o asimmetrica, quando è poco proiettata, sollevata o comunque richieda l’impiego di innesti di cartilagine da posizionare e fissare con precisione.

 

rinoplastica-aperta-open

La cicatrice che segue una rinoplastica aperta diventa spesso
inapparente come in questo caso fotografato dopo appena 20 giorni

Nei nasi già operati dove la punta va ricostruita perchè alcune parti sono state erroneamente resecate è quasi sempre indicata la rinoplastica aperta. Quasi tutte le rinoplastiche secondarie sono infatti eseguite con tecnica open.

Quanto al decorso postoperatorio questo è sovrapponibile a quello che si ha dopo una normale rinoplastica. Può esservi un maggior gonfiore della punta che comunque recede in tempi rapidi.

 



Invia le tue Foto per vedere il risultato


Privacy Policy | Cookies Policy | Partita iva: 01035200466 | Credits