Rinoplastica Minima

Alcune persone che richiedono una rinoplastica desiderano solo una leggera modifica.

In questi casi si deve ascoltare con attenzione le richieste così da raggiungere poi il risultato desiderato.

Lo studio delle immagini al computer in questi casi è ancora più importante.

Ci sono poi altri casi in cui le modifiche da eseguire sono oggettivamente più contenute perché il naso è nel suo insieme di forma e dimensione corrette e si deve solo correggere una lieve imperfezione.

Rientrano in questo ambito le procedure rivolte ad eliminare una ondulazione del dorso o sollevare o restringere la punta. Talvolta il naso va solo ingentilito.

Queste rinoplastiche minime, se per certi aspetti sono più facili perché lo scollamento dei tessuti è più contenuto e le variazioni strutturali meno importanti, richiedono una sensibilità ed una esperienza che solo un vero specialista possiede.

Queste rinoplastiche sono eseguite in anestesia locale, non richiedono mai tamponi né placchette rigide, permettono un recupero più rapido.

Le persone che oggi richiedono una rinoplastica sono oggi spesso assai diverse da quelle che venivano da noi in passato. Questo soprattutto nel senso che hanno problemi minori e ci richiedono quindi modifiche lievi.

Quindi il termine rinoplastica minima è divenuto di grande attualità: dare un risultato piacevole ed equilibrato al viso. In questi casi si ricerca soprattutto la naturalezza e l’assoluta inapparenza del ritocco chirurgico.
Rinoplastica minima non significa comunque solo ridurre o eliminare il difetto più evidente ma apportare una modifica che seppure lieve e limitata interessi il naso nel suo insieme: se ad esempio riduce anche di poco l’altezza del dorso, toglie per così dire la “gobbetta”, il naso può risultare lievemente più lungo e va quindi scorciato.
Queste modifiche in apparenza più semplici richiedono invece maggiore esperienza delle altre e solo chi conosce veramente l’equilibrio estetico del naso può farle. Altrimenti si rischia di fare un intervento sostanzialmente inutile o del tutto diverso da quanto si chiede.

Rinoplastica Minima Uomo

Rinoplastica Minima Uomo con Naso Storto

Rinoplastica Minima Donna

Rinoplastica Conservativa

Nei nasi con pelle spessa, di struttura larga e grossa,  la correzione deve essere prudente e limitarsi ad un miglioramento complessivo della forma del naso senza cercare di ottenere riduzioni volumetriche importanti. La linea del dorso nasale va abbassata con moderazione limitandosi ad eliminare l’eventuale gibbosità. La lunghezza del naso va mantenuta e la punta ingentilita ed eventualmente sorretta con innesti di cartilagine prelevati dal setto.

Se la pelle è spessa la rinoplastica deve essere conservativa. Anche quando il mento è forte e sporgente la riduzione del naso deve essere più conservativa

 

rinoplastica-minima-conservativa

Rinoplastica Conservativa in Persona con Naso Spesso e Mento Sporgente

 

Casi Intervento di Rinoplastica Minima nell’Uomo e nella Donna

 

rinoplastica-minima-prima  rinoplastica-minima-dopo

rinoplastica-minima-prima-1  rinoplastica-minima-dopo-1

rinoplastica-minima-prima-2  rinoplastica-minima-dopo-2

rinoplastica-minima-prima-4  rinoplastica-minima-dopo-4

rinoplastica-minima-prima-6  rinoplastica-minima-dopo-6

rinoplastica-minima-prima-5  rinoplastica-minima-dopo-5

rinoplastica-minima-dopo-7  rinoplastica-minima-prima-7

rinoplastica-minima-prima-8  rinoplastica-minima-dopo-8

rinoplastica-minima-prima-9  rinoplastica-minima-dopo-9

rinoplastica-minima-prima-10  rinoplastica-minima-dopo-10

rinoplastica-minima-prima-11  rinoplastica-minima-dopo-11



Invia le tue Foto per vedere il risultato


Privacy Policy | Cookies Policy | Partita iva: 01035200466 | Credits